CNA_Pesaro_Urbino_Pesaro2024
CNA_Pesaro_Urbino_POSITIVO

“Artigiani al centro”, CNA collabora al censimento delle botteghe

L’associazione appoggia e sostiene l’iniziativa lanciata nei giorni scorsi da Loda

PESARO – L’importanza dei centri storici e del recupero delle attività artigianali e del piccolo commercio. Su questo tema, complesso e sfidante al tempo stesso, CNA sta iniziando a lavorare con azioni specifiche.

Lo ha fatto nei giorni scorsi con il convegno “Artigiani al Centro” e “Le Piazzette dei Mestieri e dei Sapori”, e lo farà prossimamente con altre azioni in vista di Pesaro, Capitale italiana della cultura. Lo fa anche appoggiando il progetto di mappatura degli artigiani di Pesaro e provincia avviato da Loda, l’Ordine degli Artigiani. Un’iniziativa intelligente e preziosa per censire le maestranze locali, promuovere l’artigianato come parte essenziale dell’esperienza culturale cittadina, offrire ai turisti l’opportunità di scoprire botteghe e antichi saperi. 

CNA, che tra l’altro sta conducendo uno studio sui centri storici di Pesaro, Fano e Urbino, ritiene importante il progetto di rilevamento dati che nasce nell’ambito di Pesaro Capitale Italiana della Cultura 2024.

Dal 17 al 30 novembre gli artigianipossono iscriversi al database disponibile sul sito www.pesaro2024.it. Unici due requisiti richiesti: essere iscritti all’albo degli artigiani e possedere una bottega.

Il progetto mira a censire nel modo più completo possibilegli artigiani della provincia, consentire ai turisti di esplorare le maestranze locali attraverso itinerari dedicati e scoprire i segreti di un territorio segnato storicamente dal ‘saper fare con le mani’. La mappatura rappresenta dunque uno strumento di connessione tra passato e futuro ma rafforza anche il ruolo di Pesaro come ‘centro’ pulsante di eccellenza artigianale e creativa.  

Per sua parte Loda si è impegnata su tre direttrici: la raccolta dati degli artigiani in stretta collaborazione con Confederazione Nazionale dell’Artigianato e delle Piccole e medie Imprese (CNA), per ottenere informazioni dettagliate; la creazione di itinerari artigiani tematici che permetteranno ai turisti di visitare atelier e laboratori; la promozione della ‘cultura artigiana’ come valore fondamentale di Pesaro Capitale della Cultura 2024. 

Per autocensirsi e iscriversi alla mappatura occorre: essere iscritti all’Albo Artigiani e rispettare leggi e normative locali relative all’esercizio delle proprie competenze, possedere una bottega o un laboratorio che diventerà poi parte degli itinerari dedicati. L’obiettivo dei requisiti è garantire che gli artigiani aderenti rappresentino in sicurezza il ‘tessuto’ di Pesaro e provincia, offrendo ai visitatori un’esperienza di alta qualità. 

Grazie ai dati ottenuti con il censimento, sempre sul sito di Pesaro 2024 prenderà forma una mappa che documenta gli artigianie che si affiancherà alle tante mappe presenti nel sito, come quella dei pani, dei prodotti DOP o dei bar info point, per connotare il territorio. La mappatura verrà comunicata e promossa anche su tutti i social di Pesaro 2024. 

  • Per ulteriori dettagli sull’iniziativa e sulle modalità di partecipazione: www.pesaro2024.it 

Altre notizie